martedì di pasqua con la febbre(amo viaggiare come odio la febbre)

caro diario venezia è bellissima ma nel periodo pasquale è troppo fredda io mi sono congelata non pensavo che è andata diversamente da come pensavo che sarebbe andata menomale che non ho avuto la febbre se no non avrei potuto girare venezia ma poi quando sono tornata a bari ho avuto subito la febbre:cioè menomale che non lo avuta a venezia perchè io sarei andata là per vederla vabbè che ci tornerò a venezia però io sono andata là per vedere la città sono stata fortunata che anche oltre a ciò non ha piovuto mai se no non avrei potuto vedere la città è stato un mio sogno che si è realizzato mo ho la febbre perchè faceva freddissimo io non mi aspettavo che facesse così freddo e come l’idiota non ho portato niente di pesante per coprirmi. Venezia è una città colorata una cosa che io non avevo mai vistta prima ha i palazzi colorati una cosa unica in Italia io non avevo mai visto tanti colori in una unica città.questo viaggio mi ha casuato la ffebbre perchè io sono freddolosa e sentivo freddo ecco perchè se siete freddolosi come me è meglio non andare a Venezia durante le vacanze di pascqua.

Annunci

le vacanze di pasqua

come ho già fatto per l’Abruzzo e per la Sicilia ti vorrei raccontare come ho trascorso la vacanze di pascqua quest’anno.pascqua a Bari non mi piace perchè si fanno sempre le stesse cose non è innovativa. quest’anno a pascqua ho realizzato un desiderio che non pensavo di realizare fino ai miei 30 anni.poichè io desidero vedere tutta bari siamo andati  a Venezia siamo entrati in una specie di gondola che ci ha fatto fare il giro della città.ma Bari Venezia è troppo lungo da fare tutto uuappa cii siamo fermati a Modena ovviamente siamo arrivati la sera e abbiamo passato la notte a vedere la città ho fatto 100 foto.il secondo giorno sono andata a Parma ho fattto riveedere i sorriso che loro mi hanno dato  perchè in ospedale quando ero piccola quei bastardi mi hanno addormentato il sorriso poi siamo entratti a Venezia a bordo di un vaporetto che ci ha fatto vedere tutta la città poi ssiamo andati a piazza S.marco dove Tuffo ha abbagliato a 1000 colobi e io ho chiamata la mia tata Gianna per scambiarci le opinioni sul Veneto dopo aver vistto il duomo ho comprato un trullo pe noi e per cacco(che è mio zio) il giorno dopo siamo andati in volo a burano che è un paesino pieno di casa colorate anche lì ho fatto 100 foto c’era un ponte domenica siamo tornati

Labirinto pensoso

non ce via d’uscita dai miei pensieri dalle mie paure dalle mie preoccupazioni.i miei pensieri sono più che altro paure del mio futuro perchè come già sai e ripeto bene le mie difficoltà sono iniziate dall’ospedale e temo che si chiuderanno in quelle.è un continuo scappare fino a 30’anni sarà così sarà una continua corsa ma in questa continua corsa ciò la musica e Tuffo che mi aiutano da questo  labirinto pensoso non ci sarà via di uscita fino a che io non ragiungo 30anni perchè quando avrò ragiunto 30anni avrò raggiunto il mio obiettivo non mi fermerò finchè non lo ragiungerò il mio obbiettivo ci vorrà del tempo,lo so,ma io ce la farò a ragiungere il mio obiettivo Risultati immagini per pensieri

Il mio progetto

Amo gli animali e tutto ciò che ha a che fare con la natura. Le api sono i più amorevoli insetti al mondo, io vorrei fare il miele perchè ho curiosità di farlo, perchè il miele è dolce e buono, ho un desiderio forte di allevare api anche se ho paura che pungano gli animali.

Mi piacerebbe tanto imparare a fare il miele e venderlo, non per il gusto di avere dei soldi ma per il mio gusto del fai da te, io amo molto fare sempre delle cose, scrivere, sentire la musica e uscire con Tuffo, quando avrò un terreno mi occuperò dei cani, vorrei essere abile nel fai da te perchè mi piace tantissimo lavorare,per niente studiare, la differenza è che lavorare significa fare le cose con le tue mani, a studiare ti stanchi punto e basta.

Io sono molto coraggiosa perchè ho affrontato quello che ho affrontato e ci tengo a sottolineare che la pazienza l’ho persa in ospedale, infatti ho aspettato troppo per essere felice (anche se positiva lo sono stata sempre, infatti ho sempre avuto questa volontà di vita).